https://selll.it/

Having Fun, Seriously

Transparency: il programma di Amazon per tutelare i produttori

È possibile essere l’unico venditore di un prodotto su Amazon e avere il completo controllo del prezzo? Sì e no.

Coloro che già vendono su Amazon sanno che l’unico modo per avere il completo controllo sul prezzo è aprendo un account Seller. Viceversa, i Vendor possono suggerire un prezzo di vendita ad Amazon, che non sempre viene rispettato. Amazon utilizza vari tools di scraping per controllare il prezzo dei prodotti in diversi siti, oltre che sulla propria piattaforma, e modifica di conseguenza i prezzi da presentare agli utenti. Oltretutto, un venditore, Seller o Vendor che sia, può intervenire sul prezzo dei propri prodotti, ma non su quelli dei concorrenti.

Molte aziende non vendono direttamente su Amazon perché non vogliono entrare in concorrenza con i propri rivenditori, soprattutto sul prezzo, che resta la variabile più importante per vincere la Buy Box.

Esiste però una soluzione: il programma Transparency: https://brandservices.amazon.it/transparency.

Grazie a Transparency, Amazon dà la possibilità ai detentori di un marchio di proteggere i propri prodotti. Tramite l’apposizione di un codice QR code, infatti, sarà possibile certificare che un determinato bene appartenga a tutti gli effetti ad un certo marchio. Gli iscritti, infatti, possono decidere autonomamente, in quanto proprietari del marchio, a chi dare l’accesso a questi codici.

Dal momento dell’iscrizione, ogni prodotto che entrerà nei magazzini di Amazon dovrà avere questo codice. Per evitare che le merci vengano vendute direttamente dai rivenditori, senza passare per la logistica di Amazon, il rivenditore dovrà inserire un codice di verifica aggiuntivo anche per collegarsi ad una certa pagina prodotto.

Il cliente finale potrà verificare l’effettiva autenticità di un oggetto visualizzato su Amazon sia durante la normale navigazione sulla piattaforma (grazie a un badge dedicato), sia scannerizzando il QR sul prodotto una volta ricevuto.

Il programma Transparency, infatti, è stato pensato per qualsiasi tipo di uso, non solo interno ad Amazon. I codici QR da applicare a ciascun prodotto sono univoci e non sequenziali: diventa impossibile poterlo copiare o contraffare.

Iscriversi a questo programma offrirebbe quindi diversi benefici a un produttore di beni.

  • Decidere se e quali rivenditori possono gestire i propri prodotti su Amazon.
  • Applicare i codici solo ai prodotti venduti direttamente, così da mantenere l’esclusiva su Amazon.
  • Impedire a un venditore di “attaccarsi” alla scheda di un proprio prodotto e venderne uno contraffatto.
  • Evitare che prodotti venduti in altri mercati a prezzi differenti vengano rivenduti in Italia.
  • Bloccare la creazione di bundle fittizi con dei prodotti che non appartengono alle linee del produttore.
  • Con un account Seller, inoltre, è possibile controllare pienamente il prezzo. Per coloro che non volessero aprire un account seller per le difficoltà dovute alla rendicontazione delle fatture al cliente finale, noi abbiamo una soluzione anche per questo.

Segnaliamo infine che Amazon richiede alle aziende aderenti al programma di applicare i codici su tutti i prodotti. Questo apre alla possibilità, per un distributore di prodotti originali, di tentare un’escalation con Amazon per ottenere i codici dal brand.

LEGGI ANCHE: AMAZON TAGLIA I COSTI: PROBLEMI E SOLUZIONI PER I VENDOR

Transparency non ha alcun tipo di costo fisso: gli unici oneri sono pari 0,045€ ad etichetta fino ad un milione di etichette generate. Per produzioni maggiori il prezzo si abbassa ulteriormente. Questo programma è in espansione progressiva, ed è sempre più consigliato dalla piattaforma. Marchi come Seiko, LG, Fujitsu, Remington, hanno già aderito e stanno proteggendo i loro prodotti.

Se vuoi approfondire come questo programma possa aiutare la tua azienda, contattaci.

ALTRI ARTICOLI

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.